Lo sbiancamento degli elementi dentari è un intervento puramente estetico e deve essere necessariamente preceduto da sedute di igiene orale e ablazione tartaro,che rimuovono dai denti ogni residuo di placca e lo rendono ,di x sé, più efficace.

Sempre più richiesto negli ultimi tempi,vede l’utilizzo di materiali a base di perossido di ossigeno ,che in studio possono essere utilizzati ad elevate concentrazioni(35/38%).La provenienza dei prodotti forniti è di origine certificata(tutta la documentazione viene consegnata ai pazienti),l’efficacia è indiscussa ,senza il minimo danno x le strutture dentarie!!!(io stessa ne faccio frequentemente uso).


Lo smalto dei denti è il campo d’azione degli sbiancamenti, esso è costituito da tanti prismi di idrossiapatite(paragonabili a dei mattoncini)che riflettono il colore della dentina sottostante, il quale colore è stabilito geneticamente e non può essere assolutamente cambiato.

sbiancamento fig 3A livello microscopico fra le lamelle vi sono delle fissurazioni (come le scanalature presenti fra le mattonelle di un comune pavimento) sempre di idrossiapatite,ma non organizzate in forma prismatica e regolare,per questo motivo le fissurazioni subiscono più dei prismi l’usura del tempo e assorbono più facilmente le colorazioni di alcune sostanze di uso frequente: caffè, tea, coca cola ,liquirizia, coloranti artificiali, fumo etc.

Lo sbiancamento va ad agire, dunque, soprattutto, nelle fissurazioni, depurandole da tutte le sostanze nocive che ne hanno alterato il colore di base, e conferendo all’intero dente un aspetto più splendente. Mi è facile continuare la spiegazione tecnica con il paragone dei mattoncini: se abbiamo un pavimento bianco con le fissurazioni nere (perché sporche) il pavimento apparirà sostanzialmente grigio, ma se andiamo a pulire quelle fissurazioni fino a renderle bianche e lucide, l’intero pavimento apparirà bianco splendente. sbiancamento4

Lo sbiancamento, dunque, è una procedura che si compie nel completo rispetto degli elementi dentari, assolutamente ripetibile, restituisce ai denti lo splendente colore originale. Ha 2 soli svantaggi: induce ipersensibilità dentale e irritazione alle gengive, che spariscono (in un paziente sano e collaborante) entro le prime 48 ore.

Ci sono, fondamentalmente, 2 metodiche, per il conseguimento di questi obbiettivi: a)lo sbiancamento domiciliare e b) lo sbiancamento professionale in studio.


Z

Sbiancamento domiciliare

Nello sbiancamento domiciliare il paziente,fornito di apposite mascherine,le riempie con un gel a base di perossido di idrogeno e le indossa x un periodo variabile dai 30 min alle 3-4 ore a seconda delle indicazioni.La procedura va ripetuta tutti i giorni x una settimana circa,fino al conseguimento dell’obbiettivo desiderato.

Z

Sbiancamento professionale

Nello sbiancamento professionale in studio,invece,il paziente,accuratamente preparato,viene cosparso sui denti di un gel(sempre a base di perossido di idrogeno),che si attiva con una apposita fonte luminosa e produce reazioni di ossidoriduzione,inducendo l’effetto sbiancante.

Il trattamento sbiancante può essere ripetuto di frequente,ogni qual volta il paziente ne senta l’esigenza.La durata media in assenza di fumo ,caffè,etc del risultato conseguito è di 2 anni circa. I risultati migliori si ottengono nei pazienti con colorazioni dentarie più scure(vedi pazienti trattati in età infantile con antibiotici a base di tetracicline),ma tutti hanno la possibilità di migliorare il colore di base,esaltandone al meglio le caratteristiche!!!

Ti serve una consulenza personalizzata?

Mettiti in contatto

Come contattarci

Lo studio Zizzo-Tatulli garantisce prestazioni complete ed accurate per ogni problematica odontoiatrica. Vienici a trovare presso le nostre sedi a Taranto, in via Umbria num. 20; oppure ad Alberobello, in via Barsento num. 3.

Per informazioni chiama i numeri 099/331898 - 080/4323324 oppure il 342/1901097

025